Amianto, come obbligare alla bonifica

Amianto

L'amianto continua a spaventare ed a mietere vittime. Le polveri e fibre se respirate e ingerite sono altamente tossiche da provocare il cancro. Per questo motivo va evitata ogni forma di esposizione,  ribadendo ciò che da anni sostiene il professor Mutti :“l’unica fibra non dannosa è quella che non si respira”. Alla luce dei gravi danni alla salute che crea l'amianto asbesto, è possibile anche obbligare il vicino a rimuovere l’amianto con una denuncia amianto.

Amianto denuncia: come obbligare il vicino a rimuoverlo

Prima di denunciare amianto, (tetto eternit rischi) bisogna capire come sia possibile obbligare il vicino alla rimozione dell’amianto

È dovere della Regione censire tutti gli edifici pubblici e privati che presentino coperture o manufatti in eternit. Non solo. È dovere anche dei proprietari o dei responsabili della struttura pubblica segnalarne la presenza alle autorità, provvedendo a proprie spese alla rimozione. In che modo?

Attraverso ditte specializzate iscritte nell'apposito Albo nazionale dei gestori ambientali. Le stesse autorizzate al rilascio della certificazione a conclusione lavori.

Se il vicino non ha quindi effettuato una denuncia eternit, è importante presentare una segnalazione eternit (denuncia presenza amiantodenuncia presenza eternit). Se l'eternit appare in evidente stato di degrado e nessuno abbia ancora provveduto alla segnalazione eternit o a segnalare amianto e al suo smaltimento, è possibile rivolgersi all’Azienda sanitaria locale. Si può presentare una denuncia eternit asl, ai vigili urbani o al nucleo tutela ambientale dei Carabinieri.

La segnalazione amianto asl segnalazione eternit asl può anche avvenire in forma anonima ma è consigliabile firmarla, affinché sia presa seriamente in considerazione.

Una volta presentato l'esposto (ad esempio denuncia eternit lombardia) sarà l’autorità competente a contattare l’agenzia regionale competente ad esaminare la presenza ed eventuale quantità di amianto nell’aria. Solo successivamente potrà decidere come intervenire.

Quando non si può obbligare il vicino a rimuovere l’amianto

Un edificio vicino alla propria abitazione che presenti lastre di eternit o materiale contenente amianto non usurato, non ne obbligano la rimozione. L'integrità infatti non costituisce alcun rischio per la salute pubblica e per l’ambiente. Il proprietario sarà semplicemente obbligato a monitorare lo stato di degrado e ad intervenendo in caso di necessità.

Per evitare il rischio di usura, gli interessati potranno chiedere alle ditte bonifica amianto di intervenire. Le stesse provvederanno alla verniciatura con specifici smalti, l’incapsulamento o la sovra copertura.

Qualora invece si dovesse chiedere l'intervento a seguito di usura, potrà essere eseguito soltanto da aziende specializzate nella rimozione e nello smaltimento del materiale cancerogeno, evitando così che le particelle si aero disperdano provocando danni alla salute.

La legge riconosce un bonus per coloro che sostituiscono il tetto in eternit con pannelli fotovoltaici, ricoprendo almeno il 90% della superficie.

Solo la bonifica e la decontaminazione degli ambienti che presentano amianto e altri agenti tossico-nocivi si tutela la salute collettiva.

L'Osservatorio Nazionale Amianto, per poter agevolare le bonifiche, ha elaborato una serie di iniziative:

  • mappatura in collaborazione con i cittadini, con la Guardia Nazionale Amianto in modo che siano segnalati i siti contaminati;
  • bonus fiscali alle imprese e alle famiglie, senza limiti e con detrazione fiscale completa delle spese per la bonifica oltre alla decontaminazione dei luoghi di lavoro (per le imprese) e delle abitazioni (per i privati).

L'Osservatorio Nazionale Amianto, attraverso il suo Dipartimento "Bonifica e Decontaminazione", ha stipulato convenzioni per ridurre le spese di bonifica e decontaminazione.

Amianto a chi rivolgersi

Se ti stai chiedendo a chi segnalare eternit, rivolgiti all'Osservatorio Nazionale Amianto compilando il seguente formulario:

[contact-form-7 id="570586" title="Assistenza gratuita vittime amianto"]

Per ottenere assistenza gratuita, segnalazione presenza amianto, segnalazione presenza eternit, bonifica, decontaminazione e per ricevere una consulenza legale puoi inviare la documentazione che verrà visionata da un pool di avvocati specializzati che collaborano con il Dipartimento Bonifica e Decontaminazione dell'amianto.

Denunciare eternit è fondamentale per tutelare la salute di tutti i cittadini. Per ulteriori informazioni contattare il numero verde 800 034 294, risponderanno i volontari dell'ONA.

Scrivi commento

Commenti: 2
  • #1

    Artemisia91 (giovedì, 10 gennaio 2019 11:42)

    Articolo molto utile. In giro c'è veramente poca informazione riguardo la procedura per la bonifica amianto. Finalmente avete fatto un po' di chiarezza sull'argomento.

  • #2

    Caterina Piovano (giovedì, 29 agosto 2019 18:27)

    Confino con una tettoia in amianto molto usurato.
    Il proprietario si disinteressa e non fa niente nonostante ripetuti solleciti. Ci sono coltivazioni di orti adiacenti e abitazioni con giardini frequentati da bambini.
    Attendo indicazioni.
    Cordialità.