L'Osservatorio Nazionale Amianto tutela gli appartenenti alle Forze Armate e al comparto sicurezza

Forze Armate e Comparto Sicurezza

L'Osservatorio Nazionale Amianto - ONA assiste le vittime amianto  appartenenti alle Forze Armate e al comparto di sicurezza.

 

Contatta l'Osservatorio Nazionale Amianto e chiedi la consulenza/assistenza gratuita 

Numero Verde ONA


Le forze armate italiane (FF.AA.) sono composte dal personale dell'Esercito, della Marina e dell'Aviazione. Il comparto sicurezza è formato dal personale della Polizia di Stato, Polizia Locale, Polizia Provinciale, Polizia Penitenziaria, Arma dei Carabinieri, Guardia di Finanza, Vigili del Fuoco e guardie giurate particolari.

Il personale delle Forze Armate e del comparto sicurezza è esposto ad asbesto e ad altri agenti patogeni e cancerogeni per ragioni di servizio e in missioni che sono compiute in condizioni di rischio per le particolari condizioni ambientali e operative.


- Assistenza appartenenti Forze Armate e comparto sicurezza -


L'ONA fornisce un servizio gratuito di assistenza medica e legale in favore di tutti coloro che svolgono servizio nelle Forze Armate e nel comparto sicurezza in esposizione ad amianto e ad altri agenti patogeni e cancerogeni.

- Consulenza gratuita -

Nota: I campi con l'asterisco sono richiesti



- Amianto: Forze Armate e comparto sicurezza -


Il personale civile e militare delle Forze Armate e del comparto sicurezza è stato ed è esposto ad amianto con il rischio di malattie asbesto correlate. L'Osservatorio Nazionale Amianto, con il dipartimento Forze Armate e comparto sicurezza e con gli altri dipartimenti, previene il rischio di patologie asbesto correlate e assiste tutte le vittime e i loro famigliari.


- Vittime del dovere -


Chi contrae infermità permanentemente invalidanti per esposizione ad amianto, oppure ad altri agenti cancerogeni per motivi di servizio nelle Forze Armate (Esercito, Aeronautica, Marina) e nel comparto sicurezza (Polizia, Carabinieri, Vigili del Fuoco, Guardie giurate particolari), ha diritto al riconoscimento di vittima del dovere.


- I rischi dei militari e dei lavoratori del comparto sicurezza -


Tutti coloro che hanno prestato e prestano servizio nelle Forze Armate (Aeronautica, Esercito, Carabinieri, Guardia di Finanza e Marina Militare) e nel Comparto Sicurezza (Polizia di Stato, Vigili del Fuoco e Polizia Penitenziaria) sono esposti a molti agenti cancerogeni e tossico-nocivi (Dipartimento Agenti patogeni e tutela legale), tra i quali:

  • amianto (cfr. IARC, Volume) ‘Asbestos (Chrysotile, amosite, crocidolite, tremolite, actinolite, and anthophyllite)’;
  • tricloroetilene, tetracloroetilene ad altri agenti clorurati (cfr. IARC, Volume 106 del 2014: Trichloroethylene, Tetrachloroethylene and Some Othere Chlorinated Agents);
  • fumi di scarico di motori endotermici funzionanti a gasolio e a benzine (cfr. IARC, Volume 105 del 2013: Diesel and Gasoline Engine Axausts and Some Nitroarenes);
  • campi elettromagnetici: apparecchiature di telecomunicazione, radar, sistemi di mira, motori elettrici, correnti elettriche sempre e comunque presenti e attive in mezzi corazziati, blindati, ruotati (cfr. IARC, Volume 102 del 2013: Non Ionizing Radiation, Part. 2: Radiofrequency Electromagnetic Fields);
  • radiazioni ionizzanti e da uranio impoverito almeno presente in siti contaminati da eventi bellici all’estero (cfr. IARC, volume 100 D del 2012: Radiation);
  • piombo e suoi composti organici ed inorganici (cfr. IARC, volume 77 del 2006: Inorganic and Organic Lead Compounds);
  • idrocarburi policiclici aromatici (IPA) (cfr. IARC, Volume 107 del 2015: Polichlorinated Biphenils and Polybrominated Biphenyls).
  • Idrocarburi aromatici non policiclici (cfr. IARC, Volume 92 del 2010: Some Non-heterocyclic Policyclic Aromatic Hydrocarbons and Some Related Exposures);
  • benzene (cfr. IARC, Volume 100 F del 2012: Chemical Agents and Related occupations);
  • fibre artificiali isolanti (fibre di vetro, di roccia, di ceramica, ecc) (cfr. IARC, Volume 81 del 2001: Man-made Vitreous Fibres (MMVF)).
  • torio, utilizzato nei missili presso i poligoni, tra i quali quello di Salto di Quirra (Nuoro)

- Danni dei militari: la Commissione Parlamentare d'Inchiesta -


L'Avv. Ezio Bonanni, presidente dell'Osservatorio Nazionale Amianto, lo scorso 6 dicembre 2017, è stato sentito dalla Commissione parlamentare di Inchiesta,  e ha denunciato la condizione di rischio di tutti i militari italiani, nell'Esercito, nella Marina e nell'Aviazione.

Se sei un militare impiegato in condizione insalubre o in missioni all'estero e temi di aver subito un danno alla salute, rivolgiti

all'Osservatorio Nazionale Amianto

Consulenza gratuita

Camera dei Deputati, 06.12.2017. Audizione dell'Avv. Ezio Bonanni presso la Camera dei Deputati:



- Strage tra i militari: amianto e altri cancerogeni -


La Commissione Parlamentare di Inchiesta della Camera dei Deputati ha appurato che tra gli appartenenti alle Forze Armate (Marina Militare, Esercito, Aeronautica, Carabinieri) e al comparto sicurezza (Polizia di Stato, Polizia Penitenziaria, Polizia Municipale, Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco e Guardia di Finanza), è in corso un vero e proprio fenomeno epidemico di malattie asbesto correlate, asbestosi e tumori amianto e tumori riconducibili agli altri agenti cancerogeni presenti nei luoghi di lavoro e di vita.

>> Consulta il testo della relazione finale della Commissione di Inchiesta


- I diritti delle vittime del dovere -


Le vittime amianto e altri cancerogeni delle Forze Armate e ad altri Corpi di Stato hanno diritto al riconoscimento di vittima del dovere per causa di servizio.

Con la legge 466 del 1980, i cittadini deceduti e superstiti e i dipendenti pubblici e superstiti, per azioni terroristiche e attività di servizio, hanno diritto al riconoscimento di vittima del dovere per causa di servizio e delle azioni terroristiche. La Legge 302 del 1990 e la Legge 407 del 1998, e la Legge 206 del 2006 regolano questa disciplina, estesa anche alle vittime dell'amianto e di altri cancerogeni, per danni alla salute in attività di servizio e/o in missioni.

I militari e che coloro che svolgono servizio nel comparto sicurezza, in caso di malattia, hanno diritto ai seguenti benefici:

  • speciale elargizione di euro 200.000,00 una tantum;
  • assegno vitalizio di euro 500, con l'equiparazione alle vittime del terrorismo;
  • speciale assegno vitalizio di euro 1033,00 mensili;

Le vittime amianto forze armate / comparto sicurezza hanno a vedersi equiparati alle vittime del terrorismo, oltre che al risarcimento di tutti i danni provocati da amianto e/o da altri cancerogeni.

In caso di decesso, le somme maturate dall'avente diritto vengono erogate agli eredi. I famigliari hanno diritto, in caso di decesso, a ottenere il riconoscimento rispettivamente di vedova / vedovo di vittima del dovere e i figli quali orfani di vittima del dovere con conseguente accredito dei seguenti diritti: 

  • speciale elargizione di euro 200.000,00 una tantum divisa tra gli eredi legittimi;
  • assegno vitalizio di euro 500, con l'equiparazione alle vittime del terrorismo per ognuno dei famigliari;
  • speciale assegno vitalizio di euro 1033,00 mensili per ognuno dei famigliari;

L'Avv. Ezio Bonanni ha ottenuto importanti risultati in favore delle vittime amianto nelle Forze Armate e nel comparto sicurezza, con liquidazione delle prestazioni di vittima del dovere con equiparazione alle vittime del terrorismo.

>> Per saperne di più, consulta la sezione Vittima del dovere 

 

I famigliari delle vittime del dovere hanno diritto al risarcimento di tutti i danni che hanno subito direttamente, oltre che a vedersi liquidate le somme che sarebbero state dovute al loro congiunto eventualmente deceduto.

>> Per saperne di più sul risarcimento dei danni che si somma alle prestazioni di vittima del dovere


- I servizi gratuiti dell'ONA per le Forze Armate e il Comparto Sicurezza -



- Assistenza medica e tutela legale -


Sedi ONA

Per assistenza medica e legale e per qualsiasi chiarimento è sufficiente recarsi presso una delle nostre sedi in tutto il territorio nazionale, oppure chiedere un appuntamento presso la presidenza nazionale, in Roma, Via Crescenzio, 2, Scala B, interno 3, telefono n. 

Sportello amianto

L'ONA fornisce i suoi servizi di assistenza gratuita con i dipartimenti. Per potersi rivolgere all'associazione è sufficiente accedere alla sezione

Sportello Nazionale Amianto.



>> Home Page >> Dipartimenti >> Forze armate e comparto sicurezza