Mesotelioma della pleura: tumore dell'amianto

Mesotelioma pleurico

L'Osservatorio Nazionale Amianto - ONA ti assiste nel caso di diagnosi di mesotelioma pleurico per la terapia e cura per la tutela dei tuoi diritti.

Contatta l'Osservatorio Nazionale Amianto e chiedi la consulenza/assistenza gratuita

ASSISTENZA VITTIME AMIANTO!

Numero Verde ONA


Mesotelioma pleurico: quali sono i fattori di rischio ?

Il mesotelioma pleurico è la neoplasia del mesotelio causata dall'amianto, che è sinonimo di asbesto. Mesotelioma pleurico: quali sono i fattori di rischio ?

Il mesotelioma della pleura è causato esclusivamente dall'esposizione ad amianto: ne sono affetti soltanto coloro che sono entrati in contatto con le fibre di amianto. Può essere prevenuto evitando l'esposizione alle fibre di asbesto, e la diagnosi è anticipata dagli stati pre cancerosi, costituiti dalle infiammazioni pleuriche: placche e ispessimenti della pleura.


Mesotelioma pleurico: i sintomi

Il tumore della pleura è il tumore dell'amianto per eccellenza, ed è associato ai seguenti sintomi:

  • difficoltà respiratoria
  • versamento pleurico
  • dolore toracico

L'anamnesi permette di accertare l'esposizione alle fibre di asbesto. Sono necessari esami strumentali: TAC, toracentesi, esame istologico. In caso di diagnosi di neoplasia, è necessario rivolgersi a centri specializzati. Il Dipartimento terapia e cura dell'ONA (Prof. Luciano Mutti, Prof. Marcello Migliore e Prof. Mauro Roberto Benvenuti) assiste gratuitamente tutti i pazienti.

Mesotelioma pleurico: la ricerca

"Come la ricerca può sconfiggere i tumori da amianto"

(Roma, 19.06.2018, Istituto della Enciclopedia Italiana Treccani).



- Mesotelioma pleurico: toracentesi -

La toracentesi  ha finalità diagnostiche e terapeutiche:

  • prelievo del campione di liquido nello spazio intercostale, con un ago sottile, con il successivo esame citologico, che permette di sapere se ci sono cellule neoplastiche e dunque la diagnosi del mesotelioma della pleura.
  • totale rimozione del liquido in eccesso - tra i due foglietti della pleura - con il miglioramento della respirazioneattenuazione del dolore al torace.

- Mesotelioma pleurico: diagnosi istologica -

Soltanto l'esame istologico può permettere  di confermare la diagnosi di mesotelioma pleurico, con varie metodiche:

  • toracoscopia video assistita: si esegue una piccola incisione del torace in anestesia generale, viene introdotta una piccola telecamera per visualizzare la superficie pleurica e prelevare campioni di tessuto. In caso di versamento pleurico si aspira il liquido per l'adesione del mesotelio e così prevenire la creazione di nuovo liquido;
  • biopsia TAC guidata: nei casi di malattia avanzata o di pazienti con controindicazioni sull'anestesia, è possibile, in anestesia locale, prelevare un campione per l'esame istologico con l'aiuto della TAC;

- Mesotelioma pleurico: stadiazione -

In caso di diagnosi di tumore alla pleura della pleura occorre verificarne l'estensione (stadiazione). Con la TAC e la PET con FDG so può localizzare la sede e le attività delle cellule neoplastiche all'interno dell'organismo. In questo  modo è possibile stabilire il trattamento terapeutico più efficace.


- Mesotelioma pleurico: le terapie -

Il tipo di terapia del mesotelioma pleurico dipende dal suo stadio, dall'età e dallo stato di salute del paziente. La terapia del tumore alla pleura prevede diverse opzioni:

  • chirurgia
  • la radioterapia
  • chemioterapia
  • la combinazione dei diversi approcci per aumentarne l'efficacia 

Approfondisci su Trattamento multimodale del mesotelioma.


- Mesotelioma pleurico: trattamento chirurgico -

L'approccio chirurgico al mesotelioma pleurico è molto complesso e  va valutato con attenzione ed esperienza, e presuppone sempre dei trattamenti multimodali (chirurgia, radioterapia e chemioterapia), con le seguenti tecniche:

  • pleurectomia totale, cioè asportazione totale della pleura (parietale e viscerale);
  • pneumectomia extrapleurica: asportazione della pleura in blocco con il polmone, il pericardio e il diaframma;

- Radioterapia -

La radioterapia è uno dei trattamenti terapeutici del tumore alla pleura. Consiste in fasci esterni e tecnica volumetrica a modulazione di intensità (IMRT), con il trattamento trimodale, dopo la chirurgia e la chemioterapia. In alcuni casi, la radioterapia ha solo  scopo palliativo, nelle forme avanzate e nelle aree nelle quali il paziente avverte dolore. Consulta Dipartimento terapia e cura del mesotelioma.

- Chemioterapia -

La chemioterapia prevede la somministrazione per infusione endovenosa (EV) di farmaci ed è utilizzata in casi selezionati, per ridurre, ovvero arrestare, la progressione del cancro. In rari casi di efficacia (di riduzione della massa tumorale), favorisce l'approccio chirurgico. In altri casi, si limita soltanto a bloccare la crescita della malattia e favorisce il miglioramento dei sintomi.


- Mesotelioma pleurico: il protocollo terapeutico dell'ona -

L'Osservatorio Nazionale Amianto ha elaborato un protocollo terapeutico che prevede diversi approcci per la cura del mesotelioma pleurico e di tutti gli altri tipi di tumore delle sierose. Per saperne di più consulta la voce Trattamento multimodale del mesotelioma.


Assistenza legale per le vittime del mesotelioma pleurico

Le vittime di questa neoplasia hanno diritto:

  • rendita INAIL (lavoratori del settore privato e dell'impiego pubblico privatizzato)
  • riconoscimento di causa di servizio e vittima del dovere (militari e forze dell'ordine)
  • prestazioni aggiuntive  prestazioni del Fondo Vittime Amianto.
  •  benefici contributivi per esposizione ad amianto che la rivalutazione contributiva del periodo di esposizione con il coefficiente 1,5, utile per anticipare la maturazione del diritto a pensione e, per chi è già in quiescenza, per aumentare l'entità della prestazione previdenziale.
  • risarcimento danni

Per approfondimenti consulta la pagina Assistenza legale.


- Il mesotelioma pleurico: riconoscimento di vittima del dovere -

Il tumore alla pleura ha una altissima incidenza nel personale civile e militare delle Forze Armate, in particolare per coloro che hanno prestato e prestano servizio nella Marina Militare, nell'Aviazione e nell'Aeronautica Militare. Infatti, questa neoplasia è causata esclusivamente dall'esposizione a fibre di amianto, che è sinonimo di asbesto, che identifica una serie di minerali che hanno avuto un utilizzo nel settore militare, in particolare nella cantieristica navale, nella costruzione di aeromobili, civili e militari.

Per approfondimenti consulta la pagina Riconoscimento di vittima del dovere.


- Difesa legale e risarcimento vittime mesotelioma pleurico -

L'Avv. Ezio Bonanni è il presidente dell'ONA. pioniere nella difesa dei lavoratori e cittadini esposti e vittime dell'amianto che si sono ammalati di mesotelioma pleurico e di altre patologie asbesto correlate, e coordina la difesa delle vittime della fibra killer che si rivolgono all'associazione. 

Per approfondire: Mesotelioma e  scarica gratuitamente la monografia "Come curare e sconfiggere il mesotelioma ed ottenere le tutele previdenziali ed il risarcimento danni", di cui è autore. Le vittime di tumore pleurico hanno diritto al risarcimento dei danni. Infatti, la rendita INAIL e/o le prestazioni di vittima del dovere costituiscono un indennizzo, cui segue il diritto al risarcimento di tutti i danni che il tumore alla pleura provoca, sia al lavoratore vittima amianto, che ai suoi famigliari.

Per approfondimenti: Danni amianto: risarcimenti, rendite e benefici contributivi


Il mesotelioma:  malattia asbesto correlata 

Il Prof. Luciano Mutti ha elaborato una sintesi di tutti gli studi scientifici sul tumore pleurico, utile anche per dimostrare il nesso causale, nei giudizi di risarcimento danno: infatti la scienza ha dimostrato che anche per il mesotelioma trova applicazione la teoria multistadio della cancerogenesi (dose dipendenza). Con l'applicazione di questa teoria è possibile dimostrare che il rischio e l'abbreviazione dei tempi di sopravvivenza sono direttamente proporzionale all'esposizione per intensità e durata.

Ciò è determinante per il riconoscimento della rendita INAIL (tumore alla pleura malattia professionale rendita inail) e Fondo Vittime Amianto e il risarcimento danni mesotelioma pleurico

Assistenza medica e tutela legale gratuita

Nota: I campi con l'asterisco sono richiesti



- Prof. Luciano Mutti: la ricerca sul mesotelioma pleurico -

Il Prof. Luciano Mutti, oncologo, ha la relazione: “Amianto una tragica storia esemplare ed una sfida per la ricerca”, che costituisce la sintesi sul dramma amianto in Italia.

mesotelioma pleurico

Le proprietà dell’amianto sono note fin dai tempi delle più antiche civiltà che ne hanno sempre fatto largo uso. Plinio il Vecchio riportò che gli schiavi assegnati al lavoro nelle miniere di amianto avevano problemi di salute assai più frequentemente degli altri. La prima evidenza di due stati patologici assai probabilmente riconducibili al tumore pleurico avvenne nel 1769,  attribuita al medico francese Joseph Lieutad che praticò 3000 autopsie (fig 1) mentre a E. Wagner nel 1870 viene attribuita la prima definizione di mesotelioma maligno, come entità patologica distinta.



- Amianto e mesotelioma pleurico-

La rivoluzione industriale portò ad un grande aumento dell’utilizzo dell’ amianto nel corso del 18° e 19° secolo massicciamente utilizzato nelle macchine a vapore, fulcro tecnologico di quella rivoluzione, e, specialmente a partire dagli anni '60, ne è stato aumentato l'uso, e le esposizioni sono state  più intense, ed hanno riguardato un numero maggiore degli esposti: sono aumentati i casi di mesotelioma. Già nel 1960, Wagner e collaboratori riportarono 47 casi di tumore delle sierose osservati nel corso dei cinque anni precedenti in una parte del Sud Africa dove esistevano piccole aziende che trattavano amianto.

Molti dei deceduti avevano avuto una esposizione ad amianto di tipo professionale (tra questi un ferroviere) molti anni prima; alcuni avevano giocato da bambini su cumuli di amianto depositati nei pressi delle aziende, uno era vissuto nelle immediate vicinanze di una fabbrica che utilizzava l’asbesto. Il 1965 costituisce comunque la data in cui la comunità scientifica internazionale suggellò definitivamente l’ esistenza di effetti cancerogenetici delle fibre di asbesto: infatti nel 1965 furono pubblicati pubblicati gli atti della Conferenza organizzata nel 1964  dalla New York Academy of Sciences sugli effetti biologici dell’ asbesto ( Annals of New York Academy of Sciences 1965). Nel frattempo, purtroppo negli Stati Uniti, si stima, che tra il 1940 ed il 1979,  più di 27 mioni di lavoratori furono esposti alle fibre di asbesto. Ora ci troviamo quindi ad affrontare quella che è stata definita “Epidemia Europea di Mesotelioma pleurico; J. Peto, 1999) con conseguente dilagare di  nuovi malati e  un aumento esponenziale di decessi, che non rispamia l'Italia.


Mesotelioma pleurico: il nesso causale

Il Prof. Luciano Mutti è il consulente delle vittime amianto  nei processi civili e penali per il risarcimento danni  causati dal tumore pleurico, al  fianco dell'avv. Ezio Bonanni. il modello di relazione oncologica, che si può scaricare gratuitamente, dimostra che tutte le esposizioni amianto rilevano per anticipare l'insorgenza del tumore pleurico, e che quindi tutte le esposizioni lavorative sono fonte di responsabilità e danno diritto alla rendita inail, al prepensionamento ex art. 13 comma 7 Legge 257/1992 oppure il prepensionamento ex art. 1 comma 250 Legge 232/2016 e il risarcimento dei danni. Per saperne di più consulta le osservazioni oncologiche  e medico legali del Prof. Luciano Mutti.

Perizia Luciano Mutti


- L'oncologia del mesotelioma pleurico -

Il Prof. Luciano Mutti è uno dei più brillanti ricercatori in materia di oncologia per sconfiggere il mesotelioma pleurico.

Leggi di più. 


Home >> Dipartimenti >> Ricerca e Cura del Mesotelioma >> Mesotelioma pleurico