Home >>  Ricerca e Cura del Mesotelioma >> Mesotelioma pleurico  

Mesotelioma pleurico: sintomi, cause, cura e tutela

Il mesotelioma pleurico è una neoplasia pleurica causata dalle fibre di amianto (sinonimo asbesto), con latenza temporale fino a 50 anni. Il mesotelioma pleurico maligno è un cancro molto aggressivo. Si previene evitando l'esposizione a fibre di asbesto, detto anche amianto. 

L'ONA, con la collaborazione di medici del sistema sanitario nazionale, assiste gratuitamente le vittime di mesotelioma pleurico. In questo modo, è possibile ottenere la terapie e la cura del mesotelioma della pleura. Allo stesso modo, le vittime del cancro della pleura necessitano di veder tutelati i loro diritti. Quindi, l'avv. Ezio Bonanni, presidente ONA, ha istituito il servizio di assistenza legale gratuita mesotelioma. Con questo servizio è possibile ottenere il riconoscimento dei diritti delle vittime di mesotelioma pleurico amianto. In particolare, l'indennizzo INAIL, il prepensionamento mesotelioma, il risarcimento del danno. Per alcune delle vittime, tra i quali i militari, è possibile ottenere il riconoscimento di mesotelioma vittime del dovereratto da https://www.my-personaltrainer.it/salute-benessere/mesotelioma-pleurico.html

S.O.S assistenza vittime mesotelioma pleurico

Mesotelioma pleurico

Nota: I campi con l'asterisco sono richiesti


Consulenza medica e tutela legale mesotelioma pleurico

L'associazione è al servizio di tutti coloro che temono di poter ricevere la diagnosi di mesotelioma e di coloro che purtroppo si sono già ammalati. Nel caso di conferma della diagnosi di mesotelioma della pleura, è necessario istituire il trattamento medico, secondo i protocolli chiedendo l'assistenza alle strutture pubbliche del sistema sanitario nazionale. Il sistema sanitario italiano è all'avanguardia nella cura mesotelioma pleurico. I medici volontari dell'ONA sono a disposizione di tutti i pazienti e dei loro famigliari. 

L'ONA ha istituito anche il servizio di assistenza legale vittime mesotelioma pleurico e dei loro famigliari. Tutti i cittadini che sono vittime di mesotelioma e di altre patologie asbesto correlate, possono chiedere la consulenza e assistenza legale dell'Osservatorio Nazionale Amianto e dell'avv. Ezio Bonanni.

La pleura, la membrana che avvolge i polmoni

La pleura è la membrana che avvolge i polmoni, pleura viscerale e pleura parietale, e permette ai polmoni di dilatarsi negli scambi respiratori. La pleura viscerale è unita ai polmoni, invece la pleura parietale alla gabbia toracica. Entrambe hanno uno strato di cellule piatte ed estese (mesotelio) ed uno strato di fasci di collagene. La pleura con liquido può essere colpita da processi infiammatori (pleurite), da versamento pleurico tumore, da pneumotorace, e da processi fibrosi, come le placche pleurichemesotelioma fibroso, mesotelioma della pleura, ispessimenti pleurici e da altre neoplasie, tra cui il tumore ai polmoni.

Il mesotelioma pleurico: il cancro asbesto correlato

Il mesotelioma da amianto è la neoplasia pleurica che colpisce la membrana che avvolge diversi organi, tra i quali il polmone (mesotelioma pleurico), il cuore (mesotelioma del pericardio), lo stomaco (mesotelioma del peritoneo), il testicolo (mesotelioma della tunica vaginale del testicolo). Tutti i mesoteliomi hanno limitate aspettative di vita. Il cancro del mesotelio più diffuso è quello della pleura. L'unico agente eziologico del mesotelioma da amianto è sempre e soltanto l'asbesto. L'unico strumento di prevenzione vero ed efficace costituito dall' evitare ogni forma di esposizione a queste fibre (prevenzione primaria).

I fattori che causano il mesotelioma pleurico

Mesotelioma pleurico cause: questa neoplasia è causata esclusivamente dall'esposizione ad asbesto (sinonimo amianto) e ne restano colpiti coloro che sono entrati in contatto con le sue fibre e polveri. Restano vittime del carcinoma pleurico i lavoratori adibiti alle lavorazioni che comportavano la manipolazione diretta di materiali in asbesto o l'utilizzo di strumenti di protezione tecnica (quali guanti o grembiuli) in asbesto.

L'esposizione ad asbesto determina l'insorgenza del mesotelioma pleurico amianto che può avvenire anche per cause ambientali, per esempio vivendo in prossimità di stabilimenti che hanno utilizzato asbesto come materia prima, o per contaminazione dell'ambiente domestico, per esempio vivendo insieme a lavoratori che riportavano a casa abiti contaminati da polveri e fibre di asbesto. 

Sintomi e diagnosi del Mesotelioma pleurico

Solitamente i mesotelioma pleurico sintomi sono  preceduti dalla diagnosi di ispessimento pleurico. I sintomi del tumore pleura amianto sono:

  • difficoltà respiratoria, causata dal versamento pleurico tumore e dalla pleura ispessita (ispessimento pleurico)
  • versamento pleurico, con necessità di aspirazione liquido polmonare per esame citologico liquido pleurico
  • dolore toracico al dorso o ad un lato con sensazione di peso e gonfiore del collo e del viso
  • perdita di peso
  • astenia 
  • facile affaticabilità 
  • pleurite (pleurite tumore)

In caso di diagnosi mesotelioma maligno pleurico, è consigliato rivolgersi a centri specializzati. Il Dipartimento terapia e cura, guidato dal Dott. Arturo Cianciosi, annovera i più esperti oncologi italiani, in materia di mesotelioma. Il coordinatore delle attività dell'ONA per la cura del mesotelioma è il Prof. Marcello Migliore.

Questi ha elaborato una particolare tecnica di chirurgia con l'utilizzo della chemioterapia ad alta temperatura nel corso dell'intervento chirurgico. Approfondisci in questa pagina

Mesotelioma pleurico, tutti i tipi di diagnosi

L'unico strumento efficace per la diagnosi mesotelioma e del carcinoma pleurico è l'esame istologico, attraverso varie metodiche:

  • toracoscopia video assistita: piccola incisione del torace in anestesia generale in cui viene introdotto un endoscopio per visualizzare la superficie pleurica e prelevare campioni di tessuto. In caso di versamento pleurico avviene un'aspirazione liquido polmonare per l'adesione del mesotelio e così prevenire la creazione di nuovo liquido. In alcuni casi si inserisce il talco sterile per effettuare il talcaggio della pleura.
  • biopsia TAC guidata: nei casi di malattia avanzata o di pazienti con controindicazioni sull'anestesia, è possibile prelevare un campione per l'esame istologico con l'aiuto della TAC in anestesia locale (mesotelioma tac);

In caso di diagnosi di tumore alle pleure (mesotelioma diagnosi) occorre verificarne l'estensione (stadiazione). Con la TAC e la PET con FDG so può localizzare la sede e le attività delle cellule neoplastiche all'interno della pleura. In questo  modo è possibile stabilire il trattamento terapeutico più efficace.

Mesotelioma pleurico: la terapia contro questa neoplasia

Nel caso del mesotelioma della pleura, la decisione terapeutica è resa ancora più difficile dal fatto che si tratta di un tumore aggressivo e non è semplice per i medici confrontare l'efficacia dei diversi trattamenti o avere l'esperienza necessaria per compiere la scelta giusta. Ecco perché, per il suo trattamento, è necessario rivolgersi a centri specializzati, su cui convergono i casi provenienti da molti luoghi.

Una volta effettuati tutti gli accertamenti necessari, i medici hanno a disposizione diverse opzioni per il trattamento del mesotelioma: chirurgia, radioterapia e chemioterapia.

Da alcuni anni sono in corso diverse sperimentazioni terapeutiche per il cancro pleura con farmaci biologici. Seppur sinora nessuno di questi approcci abbia ancora dimostrato un reale significativo impatto sulla sopravvivenza dei pazienti trattati. Il progressivo miglioramento delle conoscenze scientifiche su questa malattia sta comunque aprendo nuove interessanti prospettive terapeutiche. Il tipo di terapia dipende dalla stadiazione, dall'età e dallo stato di salute del paziente. La terapia del tumore alla pleura (mesotelioma pleurico cure) prevede diverse opzioni:

  • chirurgia (pleurectomia totale, pneumectomia extrapleurica, chirurgia mini invasiva, talcaggio).
  • radioterapia.
  • chemioterapia (chemioterapia intraoperatoria ad alta temperatura).
  • combinazione dei diversi approcci per aumentarne l'efficacia.

Per approfondire su mesotelioma pleurico cure e sul tumore pleurico maligno: Trattamento multimodale

Mesotelioma della pleura e toracentesi

Toracentesi protocollo: la toracentesi per il mesotelioma fibroso ha finalità diagnostiche e terapeutiche. Consiste nel prelievo di liquido nello spazio intercostale con un ago sottile. Il liquido viene poi sottoposto ad esame citologico (mesotelioma citologia) al fine di formulare la diagnosi mesotelioma. Il toracentesi protocollo può prevedere anche la totale rimozione del liquido in eccesso nella pleura al fine di migliorare la respirazione e attenuare il dolore. 

Cura mesotelioma pleurico: chirurgia

L'approccio chirurgico al mesotelioma pleurico amianto presuppone un'attenta verifica, in particolare del tipo istologico e dello stadio. In precedenza sono stati eseguiti interventi molto invasivi, privi di qualsiasi efficacia significativa:

  • pleurectomia totale (asportazione totale della pleura parietale e viscerale);
  • pneumectomia extrapleurica: asportazione della pleura in blocco con il polmone, il pericardio e il diaframma.

Questi interventi nella maggioranza dei casi sono stati privi di capacità risolutiva. Le aspettative di vita sono rimaste pressoché le medesime. Per questi motivi, l'ONA, anche attraverso il prof. Marcello Migliore, si è posto il problema di una nuova tecnica chirurgica. In questo modo, valorizzando la Sanità Pubblica, sono stati raggiunti alcuni significativi risultati.

Infatti, il Prof. Marcello Migliore, componente del CTS ONA, è intervenuto nel 16 episodio di ONA TV: Mesotelioma, amianto e malattie del lavoro.

Infatti, il prof. Migliore ha illustrato l'utilizzo della chemioterapia intratoracica ipertermica. La chemioterapia è circoscritta nelle zone del torace, in cui vi è il cancro e ad alta temperatura, ed in questo modo, si ottengono ottimi risultati.

Tanto è vero che, il 30% dei pazienti operati dal Prof. Marcello Migliore, sopravvive più di 5 anni dopo l'intervento chirurgico. In ogni caso ci sono periodi di sopravvivenza più elevati e a migliori condizioni per il paziente.

Cancro della pleura e radioterapia

La radioterapia consiste in fasci esterni e tecnica volumetrica a modulazione di intensità (IMRT) e viene praticata in seguito alla chirurgia e alla chemioterapia.

In alcuni casi, ha solo scopo palliativo, in particolare nelle forme avanzate della malattia e nelle aree nelle quali il paziente avverte dolore.

Chemioterapia per tumore pleurico

Mesotelioma chemioterapia: la chemioterapia del cancro pleura si effettua con infusione endovenosa di farmaci per ridurre la progressione del mesotelioma pleurico maligno.  La riduzione della massa tumorale con la chemioterapia permette l'intervento chirurgico e il miglioramento dei sintomi e una più lunga sopravvivenza del paziente. 

Il protocollo terapeutico ONA contro il mesotelioma

L'ONA ha elaborato un protocollo terapeutico per il tumore alla pleure che prevede diversi approcci per la cura mesotelioma pleurico e per gli altri tumori pleuraPer approfondire: 

 

In video la conferenza: "Come la ricerca può sconfiggere i tumori da amianto(Roma, 19.06.2018, Istituto della Enciclopedia Italiana Treccani).

Cura "Mesotelioma" -  libro bianco delle morti di amianto in Italia

Versamento pleurico e tumori benigni

Il versamento pleurico è l’accumulo di liquido nella cavità della pleura (nell'area tra i due strati della sottile membrana che avvolge i polmoni), e che ha origine, nella maggior parte dei casi, dal mesotelioma della pleura. 

Il mesotelioma della pleura nasce dalle cellule del mesotelio che avvolge i polmoni, e cioè la membrana sierosa che “fodera” la parete interna di torace, con la produzione di un particolare liquido lubrificante che facilita la respirazione (pleura tumore versamento).

Salve rare eccezioni, il versamento pleurico (pleura tumore versamento), specialmente nei casi di placche pleuriche ed ispessimento pleurico, prelude la diagnosi di mesotelioma maligno della pleura, salvi rari casi di tumori benigni (tumori pleurici benigni).

Versamento pleurico cause e sintomi

Il versamento pleurico da mesotelioma pleurico maligno provoca difficoltà della respirazione, dolore del torace, con particolare intensità nel corso della respirazione e in caso di tosse.

I sintomi mesotelioma (tumore pleura sintomi) sono inizialmente poco specifici e spesso vengono ignorati o interpretati come segni di altre malattie più comuni e meno gravi. In realtà, il versamento pleurico è il campanello d'allarme, in quanto accompagna il mesotelioma della pleura. Per questi motivi, in caso di infiammazione e versamento nella pleura, è necessario eseguire altri esami clinici più specifici. 

I segni precoci del mesotelioma della pleura, e quindi i sintomi iniziali mesotelioma pleurico, sono costituiti anche dal dolore nella parte bassa della schiena e del torace. In più ci sono anche gli altri sintomi, tra i quali: fiato corto, tosse, febbre, stanchezza, perdita di peso, difficoltà a deglutire, debolezza muscolare.

Inoltre, in altri casi, anche con il tumore del polmone, si può verificare il versamento nella pleura. In più, occorre tener presente che ci sono anche altre cause della presenza di liquido pleurico nei polmoni e nella pleura, Tra di esse la polmonite, la pleurite, la pachipleurite e anche altre infiammazioni. 

In alcuni casi, invece, il paziente è affetto da placche ed ispessimenti pleurici, che costituiscono il primo stadio delle neoplasie pleuriche. È questo il campanello di allarme più importante.

Cosa fare in caso di versamento pleurico

Tuttavia, in caso di liquido pleurico nella pleura, è importante sempre rivolgersi al medico curante per le necessarie verifiche, perché in questo caso è necessario verificare subito e ottenere la diagnosi giusta. Quindi in caso di versamento nella pleura, e cioè acqua nei polmoni e nella pleura, occorre prima di tutto verificare se ci siano gli altri sintomi e poi l'eventuale esposizione a fibre di asbesto. Infatti, proprio queste fibre asbestiformi sono l'unica causa del tumore della pleura, quindi se non c'è stata esposizione non ci può essere il cancro alla pleura. 

Infatti, la diagnosi precoce dell'effettiva patologia, anche fosse quella neoplastica, è molto importante per ottenere cure tempestive.

Pleurite: sintomi e terapia dell'infiammazione

Pleurite sintomi e terapia: la pleurite consiste nella infiammazione acuta o cronica della pleura, di natura virale o batterica, oppure da esposizione a fibre di asbesto, che provocano placche pleuriche ed ispessimenti pleurici, e mesotelioma (pleura tumore). I sintomi della pleuirite (pleurite sintomi) si manifestano con forte dolore al petto, che peggiora se si respira profondamente o si tossisce, a causa dello spasmo provocato dallo strofinio della duplice membrana infiammata ogniqualvolta i polmoni si espandono per respirare. Spesso la diagnosi pleurite anticipa quella di mesotelioma, costituendo un campanello di allarme, specialmente in caso di pregressa esposizione (ambientale o lavorativa) a polveri e fibre di asbesto e di insorgenza di placche pleuriche ed ispessimenti della pleura (pleurite e tumore). 
Tratto da https://www.my-personaltrainer.it/benessere/pleurite.html

Tratto da https://www.my-personaltrainer.it/benessere/pleurite.html

Tratto da https://www.my-personaltrainer.it/benessere/pleurite.html

La toracentesi: svuotamento della pleura

Se nella cavità toracica è presente del liquido, è possibile introdurre un ago sottile nello spazio intercostale per aspirare liquido dai polmoni: attraverso un esame citologico si determina così l’eventuale presenza di cellule neoplastiche. Nel caso in cui sia presente liquido in abbondanza, questa procedura può essere utilizzata anche per rimuoverne una quantità sufficiente a migliorare la respirazione del paziente. La scelta del tipo di cura più adatto (versamento pleurico curaè legata all'origine del versamento pleurico, e maggior ragione, in caso di neoplasia, dal suo stadio. La toracentesi è una pratica medica per la diagnosi e il trattamento delle affezioni della pleura, tra cui il versamento pleurico (versamento pleurico terapia).

La toracentesi si pratica con anestesia locale per aspirare il liquido in eccesso dalla pleura (terapia per versamento pleurico). Un campione permetterà l'identificazione della natura dell'agente eziologico e confermare o escludere la diagnosi di mesotelioma. La toracentesi per i tumori della pleura ha pure natura terapeutica, perché il liquido in eccesso, tra i due foglietti sierosi della pleura, provoca difficoltà respiratoria e dolore e la sua rimozione allevia le difficoltà respiratorie e il dolore del torace (dolore pleurico).

Gli esami del liquido pleurico per la diagnosi

Nel caso del mesotelioma della pleura, la decisione terapeutica (versamento pleurico terapia) è resa difficile dal fatto che si tratta di un tumore raro e quindi non è semplice per i medici confrontare l'efficacia dei diversi trattamenti o avere l'esperienza necessaria per compiere la scelta giusta. Ecco perché, per il suo trattamento e per la terapia per versamento pleurico, è necessario rivolgersi a centri specializzati cura mesotelioma pleurico, su cui convergono i casi provenienti da molti luoghi.

Una volta effettuati tutti gli accertamenti necessari, i medici hanno a disposizione diverse opzioni per il trattamento del tumore alla pleure: chirurgia, radioterapia e chemioterapia.

Da alcuni anni sono in corso diverse sperimentazioni terapeutiche con farmaci biologici, seppur sinora nessuno di questi approcci abbia ancora dimostrato un reale significativo impatto sulla sopravvivenza dei pazienti trattati. Il progressivo miglioramento delle conoscenze scientifiche sui tumori pleura sta comunque aprendo nuove interessanti prospettive terapeutiche.

La procedura medica del Talcaggio pleurico

Il Talcaggio pleurico, (talcaggio al polmone, talcaggio pleurico pneumotorace o talcaggio polmonare): è una procedura medica  in regime ambulatoriale per la terapia versamento pleurico recidivante, versamento pleurico maligno, mesotelioma maligno della pleura e altri tumori della pleura.

Procedura del Talcaggio pleurico: il talcaggio della pleura consiste nell'iniettare del talco sterile nella cavità pleurica, con un catetere per irritare la pleura viscerale e la pleura parietale.

L'irritazione provocata in seguito al talcaggio tumore polmonare, genera un processo in cui le due pleure si incollano. Formando delle aderenze che impediscono la raccolta del liquido pleurico. 

Talcaggio pleurico complicanze: il talcaggio tumore polmonare non è una procedura particolarmente rischiosa. Tuttavia la talcaggio pleurico tecnica in alcuni casi determina alcune complicazioni come: sanguinamento, infezioni, e dolore acuto. Nel caso in cui insorgessero altre talcaggio pleurico complicanze si consiglia di contattare un medico.

Tutela giuridica vittime mesotelioma pleurico

La rivoluzione industriale fece aumentare l’utilizzo dell’asbesto nel corso del 18° e 19° secolo, nelle macchine a vapore, fulcro tecnologico e così via in 3000 altre applicazioni, in particolare nell'edilizia. Già nel 1960, Wagner e collaboratori riportarono 47 casi di tumore delle sierose osservati nel corso dei cinque anni precedenti in una parte del Sud Africa dove esistevano piccole aziende che trattavano amianto (amianto mesotelioma). Il cancro della pleura è il tipo di neoplasia del mesotelio che si manifesta più spesso. In generale i sintomi del mesotelioma si identificano nella difficoltà respiratoria, nel dolore toracico, nella febbre nel dimagrimento (mesotelioma sintomi) e si identificano via via nella loro imponenza, fino alla morte.

Le aspettative di vita mesotelioma della pleura e degli altri mesoteliomi dipendono anche dall'età e dallo stadio e dal tipo istologico delle tumore del mesotelio (mesotelioma aspettativa di vita). L'esposizione ad asbesto di tipo professionale (tra questi i ferrovieri) molti anni prima (amianto e mesotelioma) è la causa esclusiva dei tumori della pleura. Alcuni avevano giocato da bambini su cumuli di asbesto depositati nei pressi delle aziende, uno era vissuto nelle immediate vicinanze di una fabbrica che lo utilizzava. 

Conoscenza del rischio amianto per mesotelioma pleurico

I datori di lavoro si giustificano, sostenendo di non essere stati a conoscenza del rischio delle fibre di asbesto. Anzi, sostengono che, in particolare per il mesotelioma, la cognizione della sua correlazione con le fibre amianto sarebbe recente, e le esposizioni antecedenti. In più sostengono che non vi erano presidi di sicurezza, almeno al momento dell' esposizione amianto.

In realtà queste giustificazioni non colgono nel segno, e i danni mesotelioma pleurico debbono essere risarciti. Infatti, sul punto, la Suprema Corte di Cassazione è stata molto chiara. Per di più il divieto di esposizione amianto sussisteva già prima dell'entrata in vigore della Legge 257/92 (Cass. IV. Sez. Pen. 49215/2012 e molte altre). 

Inoltre, è sufficiente la conoscenza della lesività delle fibre, risalente all'inizio del secolo scorso, per legittimare la richiesta del risarcimento del danno. 

In ogni caso, il 1965 costituisce la data in cui la comunità scientifica internazionale suggellò definitivamente l’esistenza di effetti cancerogenetici delle fibre di asbesto, anche per la pleura. 

Infatti, la riconducibilità del mesotelioma all'amianto, è stata confermata dagli atti della Conferenza organizzata nel 1964 dalla New York Academy of Sciences sugli effetti biologici dell’ asbesto con riferimento al mesotelioma (Annals of New York Academy of Sciences, 1965).

Negli Stati Uniti si stima che tra il 1940 ed il 1979, più di 27 milioni di lavoratori furono esposti alle fibre di asbesto, così come in Europa, fino all'attuale “Epidemia Europea di Mesotelioma pleurico" (J. Peto, 1999), per cui non si può negare il diritto delle vittime e dei loro familiari al risarcimento dei danni.

Il nesso causale del cancro della pleura

L'Avv. Ezio Bonanni ha dimostrato che il mesotelioma, cancro pleura, è malattia asbesto correlata  dose dipendente, per cui rileva la dose cumulativa e cioè l'entità delle esposizioni per intensità e durata, che determina  in modo proporzionale l'aumento del rischio, l'anticipazione dei tempi di latenza, l'accelerazione del decorso clinico, l'aggravamento, l'anticipazione della data della morte. Ne consegue che, tutti coloro che hanno provocato l'esposizione ne sono responsabili Con riferimento ai danni alla salute subiti dai lavoratori piccole che per essi il datore di lavoro. 

Infatti, si afferma il principio della dose dipendenza mesotelioma pleurico, e della teoria multistadio della cancerogenesi. Sulla base di queste teorie, risulta confermato che tutte le esposizioni a fibre di amianto sono rilevanti e decisive. Infatti, anche dopo le prime esposizioni, quelle successive, diminuiscono la latenza, accelerano l'insorgenza della neoplasia pleurica, e la morte della vittima. 

Questo principio scientifico è molto importante per la tutela legale, ovvero, per ottenere l'indennizzo INAIL e il risarcimento dei danni. 

Assistenza legale gratuita vittime da mesotelioma pleurico

Le vittime di mesotelioma fibroso (tumore pleura amianto) hanno diritto a tutte le prestazioni previdenziali e risarcitorie. Infatti, come già illustrato in precedenza, la conoscenza del rischio amianto risale all'inizio dello scorso secolo. Inoltre, erano disponibili materiali alternativi e strumenti di sicurezza, tra cui le maschere respiratorie. La semplice adozione degli strumenti di sicurezza con il rispetto delle regole cautelari, avrebbe abbattuto i livelli espositivi. Quindi tenendo conto della legge scientifica della dose dipendenza, questi comportamenti sono censurabili. Siccome tutte le esposizioni sono dannose, tutti sono responsabili. Questa è la base per la quale è possibile ottenere la tutela delle vittime del cancro della pleura, compresi i familiari. 

Tra i diritti delle vittime del tumore amianto pleura:

I diritti previdenziali, rendite INAIL e fondo vittime amianto, sono reversibili al coniuge superstite e ai figli. Tutto quanto maturato in vita dalla vittima deve essere erogato ai suoi eredi legittimi, i quali a loro volta hanno diritto anche al risarcimento danni mesotelioma pleurico iure proprio: