Tumore alla faringe

Il tumore della faringe (o cancro gola) è causato dall'amianto, dalle polveri, dal fumo (compreso quello di sigaretta) e dallo stile di vita (consumo eccessivo di alcool, etc.). 

Il tumore della gola è considerato dalla Agenzia Internazionale per la Ricerca sul Cancro (IARC) tra le neoplasie causate dall'asbesto: "There is sufficient evidence in humans for the carcinogenicity of all forms of asbestos [...]. Asbestos causes mesothelioma and cancer of the lung, larynx and ovary. Also positive associations have been observed between exposure to all forms of asbestos and cancer of the pharynx, stomach, and colorectum"Volume 100C - IARC Monographs).

Il cancro alla gola nei lavoratori esposti amianto va riconosciuto come malattia professionale e indennizzato con rendita INAIL indennizzo INAIL e con il rilascio della certificazione di esposizione asbesto, utile per il prepensionamento e per l'aumento della pensione, con diritto al risarcimento dei danni a carico del datore di lavoro.

Gli appartenenti alle Forze Armate e al Comparto Sicurezza affetti da cancro alla faringe hanno diritto al riconoscimento della causa di servizio e di Vittima del dovere e quindi ai relativi benefici e prestazioni. 


L'ONA assiste i malati di tumore alla faringe. 

 

Contattaci e chiedi la

assistenza medica, tecnica e legale gratuita

Numero Verde ONA


Assistenza medica e tutela legale gratuita

L'ONA offre assistenza legale gratuita per tutelare i diritti delle vittime rispetto al rischio amianto, ottenere il risarcimento dei danni e il riconoscimento di tutti i diritti e benefici, e assistenza medica gratuita per ottenere la diagnosi precoce e la sorveglianza sanitaria. L'ONA ha sportelli in tutto il territorio nazionale e le sedi principali in Latina e Roma

Contatta l'ONA attraverso lo Sportello Amianto o il form sottostante:

Nota: I campi con l'asterisco sono richiesti


Che cos'è il cancro alla gola

La faringe è un canale cilindrico di circa 15 centimetri di lunghezza che si trova tra la bocca, la cavità nasale e l'esofago. La faringe fa parte delle vie aerodigestive superiori perché consente sia la progressione del bolo alimentare dalla bocca verso l'esofago (deglutizione), sia il passaggio dell'aria verso trachea e polmoni. 

Il cancro alla faringe sviluppa in seguito a una serie di mutazioni genetiche che colpiscono il DNA delle cellule del tessuto faringeo da cui originano per mitosi altre cellule mutate (neoplasia). La faringe può essere colpita da tumore sia nella zona della nasofaringe (o rinofaringe), che nell'orofaringe e nell'ipofaringe. I tumori che si sviluppano nella zona  nasofaringea (o rinofaringea) sono carcinomi indifferenziati spesso a EBV (Epstein-Barr virus). La neoplasia alla gola più frequente è quello a cellule squamose. Spesso è seguito da infezione virale del papilloma virus umano (HPV). Il cancro della faringe, quindi, in base alla sua localizzazione, può essere nasofaringeo, orofaringeo, ipofaringeo,  glottico, sopraglottico o sottoglottico.


Sintomi del cancro alla gola

Il cancro alla gola tumore alla faringe ha tra i suoi agenti eziologici (cause cancro in gola) l'esposizione a polveri e fibre di amianto (sinonimo asbesto), il tabacco, l'abuso di alcol, infezioni da HPV, dieta povera di ortaggi e frutta e altri agenti cancerogeni di natura occupazionale e ambientale. 

L'incidenza neoplasia gola è maggiore tra gli individui di età superiore ai 60 anni, in particolare gli esposti a sostanze cancerogene (come l'asbesto o l'Eternit) per motivi professionali (in fabbriche o negli stabilimenti industriali). 

Tumore alla gola sintomi:

sintomi cancro alla gola si presentano in diverse forme. Alcuni dei sintomi tumore alla gola all'apparenza possono non destare sospetti. Se i tumore alla gola sintomi si protraggono per più di 2 settimane senza mostrare segni di miglioramento è opportuno rivolgersi al proprio medico curante. I sintomi più comuni (tumore alla gola sintomi) sono: 

  • Raucedine 
  • Tosse
  • Difficoltà a deglutire
  • Dolore alle orecchie
  • Sensazione di avere qualcosa, come una protuberanza, in gola
  • Mal di gola persistente
  • Perdita di peso
  • Difficoltà respiratorie
  • Linfonodi sul collo ingrossati

Diagnosi del cancro alla gola

La diagnosi cancro alla gola avviene prima di tutto attraverso l'esame obiettivo da parte del medico curante della storia clinica e della anamnesi lavorativa del paziente, con l'analisi dei sintomi avvertiti.  

Possono essere necessari esami di endoscopia, laringoscopia, biopsia tissutale ed esami di diagnostica per immagini. Questi esami diagnostici sono fondamentali per stabilire le caratteristiche e la gravità del tumore e per valutare di conseguenza la terapia più appropriata al caso specifico. 

L'endoscopia è una procedura medica che permette di ispezionare la gola per individuarne eventuali anomalie attraverso l'endoscopio, una specie di sonda fornita di luce e telecamera collegata a un monitor per la proiezione delle immagini.

La laringoscopia è l'esplorazione della laringe attraverso il laringoscopio che, come l'endoscopio, possiede una telecamera collegata a un monitor. Spesso, in concomitanza di questi esami, viene effettuato anche un prelievo di un campione di cellule provenienti dalla massa tumorale, che viene poi mandato in laboratorio per l'analisi in laboratorio.

Tramite TAC, risonanza magnetica nucleare, raggi X o PET può essere esplorata la possibile presenza di linfonodi limitrofi e negli altri organi del corpo.

Il cancro faringe è un cancro curabile. In ogni caso, una diagnosi precoce (tumore gola diagnosi) favorisce l'individuazione delle migliori e più efficaci, nonché più tempestive, cure e terapie per avere maggiori chance di guarigione e di sopravvivenza dal cancro alla faringe. 

Approfondisci su:

 


Rendita INAIL per cancro alla gola

Le polveri e fibre di amianto (significato asbesto) sono altamente cancerogene per l'essere umano, come già ribadito e unanimemente condiviso dal mondo medico e scientifico. L'INAIL ha ricompreso alcune malattie da amianto di origine professionale in 3 Liste (lista malattia professionale INAIL). Il tumore alla faringe è un tumore circoscritto nella lista II, in cui sono contemplate le malattie asbesto correlate la cui origine lavorativa è di limitata probabilità.  Queste malattie asbesto si presumono di origine professionale e quindi è possibile fare richiesta all’INAIL per l’indennizzo del danno biologico ed per la rendita INAIL e,  in caso di decesso della vittima, queste prestazioni sono reversibilità al coniuge superstite e agli eredi.

Diritti delle vittime di tumore alla faringe

Le vittime di cancro alla faringe hanno diritto alla rendita INAIL e al calcolo della rendita INAIL. Nello specifico, i diritti sono: 

  • indennizzo danno biologico (in caso di grado invalidante dal 6% al 15%)
  • rendita INAIL (grado invalidante a partire dal 15%)
  • Fondo Vittime Amianto (grado di invalidità dal 16%)

Per approfondimenti: Patologie asbesto correlate riconosciute nelle tabelle INAIL 

Diritti degli eredi

In caso di decesso in seguito a cancro alla faringe riconducibile ad esposizione lavorativa a polveri e fibre di asbesto, il coniuge superstite ha diritto alla rendita di reversibilità e al risarcimento dei danni.  Per approfondire:

Riconoscimento di Vittima del Dovere

Il personale civile e militare che per motivi di missione o nello svolgimento delle mansioni di servizio in esposizione a polveri e fibre di amianto o altri agenti patogeni e cancerogeni, ha diritto al riconoscimento di Vittima del Dovere. Per approfondire:


Home Page >> Malattie amianto >> Tumore alla faringe