Puglia

Amianto Regione Puglia: l'ONA assiste tutti i lavoratori e cittadini Regione Puglia esposti amianto, con il servizio di assistenza tecnica, medica e di tutela legale. 

Sportello amianto Puglia

L'Osservatorio Nazionale Amianto è presente in regione Puglia con numerose sedi territoriali, ed assiste gratuitamente tutti i cittadini esposti e vittime dell'amianto e di altri cancerogeni (consulenza gratuita vittime amianto).

L'ONA assiste gratuitamente regione Puglia cittadini e lavoratori esposti ad asbesto e altri cancerogeni.

 

Contattaci e chiedi

consulenza  e assistenza gratuita 

Numero Verde ONA


Tutela medica e legale vittime amianto regione Puglia

L'Osservatorio Nazionale Amianto  svolge il servizio di assistenza nel capoluogo (tutela amianto Bari) e nelle province, con i suoi coordinatori e volontari, e con l'assistenza online: tutela legale online (consulenza legale online), e assistenza medica (terapia e cura patologie asbesto correlate).

Consulenza gratuita medica e legale

Nota: I campi con l'asterisco sono richiesti

Tutela legale vittime amianto Puglia

Il servizio di assistenza legale (consulenza legale gratuita) coordinato dall'Avv. Ezio Bonanni, Presidente dell'ONA e pioniere nella tutela delle vittime dell'amianto in Italia. 

Assistenza medica gratuita Puglia

Il servizio medico (assistenza medica gratuita) è svolto da medici volontari ONA, in collaborazione con le strutture ospedaliere della regione, ed è coordinato dal Prof. Luciano Mutti. Con questo servizio è possibile ottenere anche una seconda opinion, e l'intervento dei nostri medici nel territorio.

L’Osservatorio Nazionale Amianto, ONA ONLUS è un'associazione di utilità sociale che "promuove e tutela la salute, la solidarietà sociale, l'assistenza morale e materiale delle vittime dell'amianto e degli altri patogeni e dei loro famigliari e i lavoratori esposti ad amianto e ad altri rischi professionali" (così accreditata presso il Ministero della Salute nell'elenco in rete del volontariato della salute). Il nostro fine dunque è quello di tutelare la salute con la prevenzione.  La finalità dell'associazione è anche quella di permettere la diagnosi precoce delle patologie asbesto correlate e delle altre patologie per poterle curare nel modo più efficace e per permettere alle vittime di ottenere la tutela dei loro diritti. L'ONA ha numerose sedi in Toscana, tra le quali quella di Rosignano Solvay. I cittadini possono comunque chiedere assistenza all'associazione con lo Sportello Nazionale Amianto. 

 

Tutti i cittadini possono rivolgersi all'Osservatorio Nazionale Amianto per l’assistenza tecnica, medica e legale, per prevenire i danni e per ottenere la tutela dei loro diritti.

 


Italia regione Puglia

Modulistica assistenza amianto

L’Avv. Ezio Bonanni ha elaborato tutti i modelli necessari a formulare ogni richiesta ai competenti organi ed enti previdenziali, e chiunque potrà scaricarli, alla sezione Modulistica e se si avrà necessità di aiuto, si potrà chiederlo ai volontari e responsabili territoriali dell’Associazione, oppure direttamente all’associazione. Nel capoluogo (Bari), così come in tutte le province della Puglia, i cittadini sono assistiti dai medici volontari ONA, per la prevenzione, terapia e cura delle patologie asbesto correlate, e al tempo stesso, per il riconoscimento dei loro diritti (rendite INAIL, benefici contributivi prepensionamento amianto, risarcimento danni, riconoscimento vittima del dovere). 

Modulistica vittime amianto


Siamo presenti anche nei seguenti capoluoghi della regione Puglia:

  • BARI
  • BARLETTA-ANDRIA-TRANI
  • BRINDISI
  • FOGGIA
  • LECCE
  • TARANTO

L’assistenza medica e legale vengono fornite con le modalità specificate nelle diverse sezioni, tra le quali, quelle di:

Benefici contributivi lavoratori esposti amianto regione Puglia

Anche la Puglia risulta essere una delle regioni nelle quali è risentita maggiormente l'emergenza amianto. Sono moltissimi i lavoratori che hanno svolto la loro professione mentre erano esposti a fibre di amianto. 

 

L'Osservatorio Nazionale Amianto aiuta le vittime amianto nel loro percorso verso il raggiungimento dei seguenti obiettivi: prepensionamento e alla rivalutazione pensionistica e, in caso di patologia asbesto correlata, a ottenere l'accredito delle rendite e del Fondo Vittime Amianto e dei benefici amianto.

 

I siti contaminati amianto per i quali tra l'altro è stato emesso l'atto di indirizzo ministeriale sono i seguenti:

 

  • C.s. Ilva (Taranto)
  • Imprese appalto Enichem (Brindisi) 
  • Impr. Appalto C.s. Ilva (Taranto)
  • NUOVA SIET (Taranto)
  • BARI FONDERIE MERID (Bari)


La nostra storia in Puglia


Puglia: nuovo epicentro dell’emergenza amianto in Italia

L’emergenza amianto e il continuo aumento dei casi di patologie asbesto correlate e di malattie neoplastiche nelle zone più “calde” della Puglia (Taranto e Bari) ha portato l’ONA ad organizzare due conferenze per il giorno 9 febbraio.



conferenza puglia

- Bari: La bonifica dell'Amianto: una economia che nasce, un territorio che risorge - 

 

L'Osservatorio Nazionale sull’Amianto (ONA - Onlus) ha presentato alle Autorità, alle Istituzioni, ai cittadini, alle organizzazioni civili, professionali e produttive della operosa Puglia un metodo scientifico innovativo per rendere inerte il micidiale e pericolosissimo Amianto, creando una opportunità tecnologicamente avanzata di sviluppo di una economia del recupero e dello sviluppo del territorio.

 

Il Convegno è stato aperto alla collaborazione di tutte le Istituzioni e ai soggetti pubblici e privati, che sono stati invitati a partecipare, in quanto interessati al benessere della cittadinanza e allo sviluppo economico della Regione Puglia.

 

Clicca QUI per consultare il video integrale del convegno.


conferenza puglia

 - Taranto:  "Esposizione all'amianto: responsabilità civile e penale” - 

 

Nel corso del seminario “Esposizione all'amianto: responsabilità civile e penale” che si è tenuto il 17 dicembre 2016 presso il Tribunale di Taranto, organizzato dall'Osservatorio Nazionale Amianto e dall'Avv. Ezio Bonanni, unitamente all'Ordine degli Avvocati di Taranto e alla Scuola Forense di Taranto, sono intervenuti l'avvocato Ezio Bonanni, presidente Osservatorio Nazionale Amianto, l'ing. Giulio Pinto, CTU del Tribunale di Taranto, la dott.ssa Vilma Gilli, GIP presso il Tribunale Penale di Taranto, l'avvocato Giovanni Gentile. L'evento ha rappresentato un'occasione di aggiornamento per gli avvocati, ma anche un'occasione per i cittadini di avere informazioni utili e calate nella realtà pratica. In particolare per chi è stato esposto all'amianto o ha avuto esperienze di questo genere in famiglia.

 

In seguito riportati i link per consultare la conferenza completa: Parte 1Parte 2Parte 3Parte 4


Home >> Comitati Regionali >> Puglia