Osservatorio Nazionale Amianto - Regione Toscana

L’Osservatorio Nazionale Amianto, ONA ONLUS è un'associazione di utilità sociale che "promuove e tutela la salute, la solidarietà sociale, l'assistenza morale e materiale delle vittime dell'amianto e degli altri patogeni e dei loro famigliari e i lavoratori esposti ad amianto e ad altri rischi professionali" (così accreditata presso il Ministero della Salute nell'elenco in rete del volontariato della salute). Il nostro fine dunque è quello di tutelare la salute con la prevenzione.  La finalità dell'associazione è anche quella di permettere la diagnosi precoce delle patologie asbesto correlate e delle altre patologie per poterle curare nel modo più efficace e per permettere alle vittime di ottenere la tutela dei loro diritti. L'ONA ha numerose sedi in Toscana, tra le quali quella di Rosignano Solvay. I cittadini possono comunque chiedere assistenza all'associazione con lo Sportello Nazionale Amianto

Tutti i cittadini possono rivolgersi all'Osservatorio Nazionale Amianto per l’assistenza tecnica, medica e legale, per prevenire i danni e per ottenere la tutela dei loro diritti.

Italia regione Toscana

Bonifica


"La bonifica dell'amianto rappresenta la fase finale di un articolato iter procedurale, che si compone di diversi atti amministrativi propedeutici, non sempre necessari, specialmente se il sito è di piccole dimensioni: penso ai piccoli tetti, oppure a piccoli quantitativi" (Cit. Ezio Bonanni). L'Osservatorio Nazionale Amianto assiste tutti coloro che hanno necessità di dover rimuovere/bonificare l'amianto. Per saperne di più consulta la voce "bonifica". Rivolgiti all'Osservatorio Nazionale Amianto per una consulenza gratuita in materia di bonifica / smaltimento amianto / eternit. Solo la bonifica evita le esposizioni e previene i danni alla salute. L’ONA ha elaborato una proposta di legge che prevede il credito di imposta sulle spese di bonifica, del 50% per i produttori di reddito e il 75% per i privati. Puoi segnalare la presenza di amianto e di altri agenti tossico nocivi, anche in modo anonimo, alle "Guardie Nazionali Amianto" dell' Osservatorio Nazionale Amianto.

Assistenza Legale


L’Osservatorio Nazionale Amianto assiste, rappresenta e tutela e difende le vittime dell'amianto. L'Avv. Ezio Bonanni ha dedicato la gran parte delle sue energie professionali alla tutela dei diritti delle vittime dell'amianto e i loro famigliari. Ciò ha permesso di ottenere significativi risultati per:

Per saperne di più consulta la sezione "assistenza legale".

Il servizio di assistenza legale è gratuito. Il coordinamento è affidato all’Avv. Ezio Bonanni, il quale guida un pool di legali che sono a completa disposizione per la tutela dei tuoi diritti con immediata azione in tutte le circostanza in cui si rendesse necessario.

Assistenza Medica


L’Osservatorio Nazionale Amianto è al tuo fianco nei momenti difficili. Durante la sorveglianza sanitaria, necessaria per la diagnosi precoce e ancora nei casi di diagnosi di malattia asbesto correlata (mesotelioma, cancro polmonare da amianto, asbestosi, placche pleuriche, ispessimenti pleurici, ed altri tumori provocati dall'amianto). Grazie ai nostri medici volontari, possiamo essere al tuo fianco anche in questi momenti. 

Per approfondimenti consulta la sezione "assistenza medica".

Per chiedere un controllo medico / sanitario, puoi contattare i nostri medici volontari del nostro dell’ambulatorio oncologico. 

L'Osservatorio Nazionale Amianto è tra le associazioni più attive nella ricerca e cura del mesotelioma, con il dipartimento Ricerca e Cura del mesotelioma, coordinato dal Prof. Luciano Mutti, di cui fa parte anche il Prof. Vittore Pagan, chirurgo toracico.

Chiedi la tua consulenza medica gratuita.


L'Osservatorio Nazionale Amianto per realizzare la sua funzione di prevenzione e tutela della salute rispetto al rischio amianto svolge la sua attività anche nella regione Toscana, in tutte le realtà locali e territoriali. L'azione dell'associazione è di contrasto alle condotte pericolose e dannose per la salute e l'ambiente: per la bonifica e la messa in sicurezza degli ambienti di lavoro e di vita, rispetto al rischio amianto e altri agenti cancerogeni, per una più efficace sorveglianza sanitaria per i lavoratori esposti ad amianto e ad altri cancerogeni, e le più efficaci cure mediche per coloro che hanno ricevuto la diagnosi di mesotelioma, cancro polmonare da amianto, asbestosi, placche pleuriche, ispessimenti pleurici, tumori della laringe, della faringe e degli altri organi del tratto gastrointestinale e la tutela dei loro diritti (risarcimento danni amianto, rendite INAIL, prestazioni di vittima del dovere, prepensionamento amianto, benefici contributivi per esposizione ad amianto) e quelli dei loro famigliari. L'associazione rappresenta tutela e difende anche gli eredi dei defunti vittime dell'amianto, per far ottenere loro il risarcimento dei danni per morte da amianto, e i danni diretti. 

L'associazione è promotrice di iniziative di sensibilizzazione  delle istituzioni, per una maggiore efficienza dell'azione amministrativa, ai fini della prevenzione primaria (bonifica) per evitare anche nella Regione Toscana le future esposizioni e quindi mettere fine all'epidemia di patologie asbesto correlate.


L’Avv. Ezio Bonanni ha elaborato tutti i modelli necessari a formulare ogni richiesta ai competenti organi ed enti previdenziali, e chiunque potrà scaricarli, alla sezione Modulistica e se si avrà necessità di aiuto, si potrà chiederlo ai volontari e responsabili territoriali dell’Associazione, oppure direttamente all’associazione. In Provincia di Roma, anche grazie all’attività dei numerosi volontari, molti cittadini e lavoratori hanno ottenuto il riconoscimento dei loro diritti, con liquidazione di rendita INAIL, prestazioni di cui al fondo vittime dell’amianto, e il prepensionamento per amianto (pensione amianto), oltre al risarcimento di tutti i danni, patrimoniali e non patrimoniali, anche in favore dei familiari.

Siamo presenti anche nei seguenti capoluoghi della regione Toscana:

  • AREZZO
  • FIRENZE
  • GROSSETO
  • LIVORNO
  • LUCCA
  • MASSA-CARRARA
  • PISA
  • PISTOIA
  • PRATO
  • SIENA

L’assistenza medica e legale vengono fornite con le modalità specificate nelle diverse sezioni, tra le quali, quelle di:

Assistenza e cura dell’asbestosi e tutela legale

Assistenza e cura del tumore polmonare e assistenza legale

Assistenza psicologica on-line

Benefici contributivi lavoratori esposti amianto Toscana

In Toscana ci sono molti siti lavoratori con esposizione professionale a polveri e fibre di amianto e conseguente diritto dei lavoratori esposti al prepensionamento e alla rivalutazione pensionistica e, in caso di patologia asbesto correlata, a ottenere l'accredito delle rendite e del Fondo Vittime Amianto e dei benefici amianto.

L'ONA e l'Avv. Ezio Bonanni hanno assistito e assistono centinaia di lavoratori esposti e vittime dell'amianto in Toscana. I siti contaminati amianto per i quali tra l'altro è stato emesso l'atto di indirizzo ministeriale sono i seguenti:

  • Fervet (Viareggio - LU)
  • Imprese Appalto NCA (Carrara M.na)
  • N.CANTIERI APUANIA (Carrara M.na)
  • Cn F.lli Neri (Livorno)
  • Imprese Appalto F.lli Neri (Livorno)
  • LIPS Italiana (Livorno)
  • Imp. Appalto Acc. Piomb. (Piombino)
  • ACCIERIE PIOMB. Tecnici (Piombino)
  • BREDA PISTOIESI (Pistoia)
  • Imprese Appalto C.le Enel (S.Barbara Cavriglia)
  • Imprese Appalto Campog. Enel (Larderello)
  • Imprese Appalto Acciaierie (Piombino)
  • COLGED (Lucca)

I lavoratori dei siti oggetto di atto di indirizzo hanno diritto al prepensionamento e/o al pensionamento amianto e alla rivalutazione delle contribuzioni con aumento della pensione fino al 02.10.2003.

L'Osservatorio Nazionale Amianto e l'Avv. Ezio Bonanni assicurano l'assistenza legale per permettere ai lavoratori esposti amianto nei siti oggetto di atto di indirizzo, attraverso lo Sportello Nazionale Amianto online, oltre che con le concrete attività nelle sedi territoriali.


La nostra storia in Toscana

conferenza toscana

(Osservatorio amianto regione Toscana) Livorno: Amianto: emergenza sanitaria e tutela legale.

 

Convegno organizzato dall’ONA ONLUS il 26 marzo 2015 a partire dalle ore 16:30, presso l’aula consiliare del Comune di Livorno.

Sono intervenuti oltre all’Avv. Ezio Bonanni, presidente nazionale ONA Onlus; il Prof. Pietro Sartorelli, Ordinario Medicina del Lavoro Università di Siena; il Dott. Paolo Pitotto, Medicina del Lavoro, CTU Procura della Repubblica di Milano; la Dott.ssa Ginevra Lombardi, Ricercatrice dell'Università di Firenze; la Prof.ssa Maria Antonietta Mazzei, Docente Università di Siena; il Dott. Paolo Rivella, CTU Procura della Repubblica di Torino processo Eternit; la Dott.ssa Isabella Sardella, Avvocato del Foro di Pisa; l’Avv. Natalia Giuliani, Avvocato del Foro di Pisa; la Senatrice Sara Paglini, membro della Commissione Lavoro del Senato della Repubblica; l’On. Alberto Zolezzi, membro della Commissione Ambiente della Camera dei Deputati; il Dott. Filippo Nogarin, sindaco di Livorno; il Dott. Giacomo Giannarelli, candidato alla presidenza della regione Toscana M5S; Saverio Rossi, Avvocato del Foro di Firenze; Massimiliano Posarelli, ONA Rosignano Solvay; Maurizio Cozzani, ONA La Spezia; Franco Berti, ONA Val di Cecina; Giuseppe D'Avino, Università degli Studi di Siena; Ina Dhimgjini, Assessore alla Sanità e al Sociale del Comune di Livorno; Michele Rucco, Segretario Generale ONA.

Clicca quì per consultare il video integrale della conferenza.


conferenza toscana

(Osservatorio amianto regione Toscana) Cecina:  Cecina, 16 Aprile 2016. Amianto e patologie correlate.

 

Approfondimento specifico sulle patologie asbesto correlate.

Prevenzione primaria e secondaria. Tutele previdenziali e risarcitorie.

Al convegno di Cecina sono intervenuti la Dott.ssa Elvia Vispi, Presidente FIDAPA di Cecina; il Dott. Michele Rucco, Segretario Generale ONA; il Sindaco di Cecina; il Sindaco di Rosignano; il Prof. Isidoro Lesci; il Dott. Claudio Marabotti, cardiologo; la Dott.ssa Mirella Fedeli, psicologa; il Dott. Antonio Staccioli e il Dott. Mauro Lunardi, consulenti ambientali; oltre all'Avv. Ezio Bonanni.

Clicca quì per consultare il video integrale della conferenza.


conferenza toscana

(Osservatorio amianto regione Toscana) Firenze:  L'impatto dell'amianto nelle scuole. Quali soluzioni?

 

Conferenza Stampa ONA, Firenze, 10 aprile 2015, Palazzo Vecchio.

Nel corso della Conferenza ONA, che si è tenuta in Firenze presso Palazzo Vecchio il giorno 10 aprile 2015, è stato evidenziato il problema dell’amianto nelle scuole, tra cui una di Firenze.

L’Avvocato Ezio Bonanni, Presidente Nazionale ONA, ha citato l’esempio dell’Istituto Tecnico Leonardo Da Vinci di Firenze dove è vietato appendere chiodi, vietato graffiare le pareti, vietato chiudere violentemente porte e finestre, vietato persino correre nei corridoi e spostare banchi, sedie e cattedre perché dai muri potrebbero fuoriuscire fibre di amianto, per questo per proteggere la salute dei cittadini, Ona chiederà che si istituiscano controlli sanitari su tutti coloro i quali hanno frequentato l’istituto Leonardo Da Vinci e gli altri contaminati.

Secondo i dati dell’Ona, sul territorio nazionale in più di 2.400 scuole ci sarebbero materiali che contengono amianto e che costituiscono una fonte di rischio per la salute di più di 350.000 alunni e di 50.000 dipendenti del Ministero dell’Istruzione, senza considerare gli altri edifici pubblici e alcune università.

Clicca quì per consultare il video integrale della conferenza.


conferenza toscana

(Osservatorio amianto regione Toscana) Firenze: La responsabilità penale per esposizione ad amianto.

 

Firenze, 21.11.2015, ore 09:00 presso l’Auditorium della Regione Toscana, Via Cavour 4.

Incontro di studio sul tema “La responsabilità penale per esposizione ad amianto, tra dolo, dolo eventuale e colpa e nesso causale e le tutele civilistiche”.

Dopo il saluto delle Autorità e le dichiarazioni alla stampa, è stato rappresentato l’inno di sostegno all’impegno di bonifica delle scuole, cantato dal Sig. Marco Chiavistrelli, a cui hanno fatto seguito gli interventi dei rappresentanti delle vittime e dei loro comitati, ivi compresi i rappresentanti territoriali dell’ONA ONLUS.

Clicca quì per consultare il video integrale della conferenza.


conferenza toscana

(Osservatorio amianto regione Toscana) Firenze: Amianto e geotermia. Prevenzione primaria, epidemiologia e tutela.

 

L’Osservatorio Nazionale sull’Amianto ha presentato in questo convegno gli ultimi dati epidemiologici sull’impatto dell’amianto e degli altri agenti cancerogeni tra cittadini e lavoratori, con particolare specificità relativa alla Regione Toscana e ciò al fine di permettere l’elaborazione di proposte e la predisposizione di strumenti idonei alla prevenzione primaria e alla tutela giuridico-risarcitoria delle vittime e dei loro famigliari.

Alla conferenza sono intervenuti, tra gli altri, l'On. Alberto Zolezzi (Commissione ambiente - Camera dei Deputati), la Sen. Sara Paglini (Commissione Lavoro del Senato), il Dott. Maurizio Ascione (sostituto Procuratore della Repubblica di Milano), il Prof. Andrea Borgia, la Prof.ssa Antonietta Gatti, Dott. Fabio Landi del Comitato SOS Geotermia, ed altri relatori, oltre all’Avv. Ezio Bonanni, che ha tenuto una relazione avente ad oggetto la tutela interdittiva delle condotte dannose e pericolose e risarcitoria dei pregiudizi, e di tutela previdenziale ed assistenziale.

 Clicca quì per consultare il video integrale della conferenza.


conferenza toscana

(Osservatorio amianto regione Toscana) Firenze: Il rischio amianto e la presenza di altri cancerogeni nelle Forze Armate.

 

Amianto e altri cancerogeni: la strage dei militari.

Più morti che in guerra.

Ore 15 - Conferenza stampa

Hanno partecipato:

- Avv. Ezio Bonanni, Presidente Osservatorio Nazionale Amianto - “Dati epidemiologici delle patologie asbesto correlate nelle Forze Armate”

- On.le Alfonso Bonafede, Vicepresidente della Commissione Giustizia della Camera dei Deputati - “Le iniziative del Movimento 5 Stelle per la tutela dei diritti dei militari”

Ore 16.30 – Convegno “Il rischio amianto e la presenza di altri cancerogeni nelle Forze Armate. Aspetti tecnici, medico-legali e giuridici”. Ha moderato la giornalista Valentina Renzopaoli.

Clicca quì per consultare il video integrale della conferenza.